Misure

Struttura del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) conformemente al Reg. (CE) 1698/05

Il Programma di Sviluppo Rurale è strutturato in assi, all'interno delle quali sono previste determinate misure, disponibili nella parte destra della pagina.

Qui di seguito viene riportata la struttura del PSR:

ASSE I Miglioramento della competitività del settore agricolo e forestale
Il primo asse ha l'obiettivo di accrescere la competitività del settore agricolo e forestale sostenendo la ristrutturazione, lo sviluppo e l'innovazione. Le operazioni previste mirano non solo a sostenere la formazione e l'insediamento di giovani agricoltori per contrastare il processo di senilizzazione del settore, ma anche a perseguire un'integrazione tra il processo di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli e forestali.

ASSE II Miglioramento dell'ambiente e dello spazio rurale
Il secondo asse ha l'obiettivo di valorizzare l'ambiente e lo spazio rurale sostenendo la gestione del territorio. Le misure a premio (211 & 214), parte fondamentale di questo asse, rappresentano sempre più uno strumento indispensabile per la realizzazione di pratiche di gestione territoriale sostenibili.

ASSE III Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell'economia rurale
Il terzo asse ha l'obiettivo di migliorare la qualità della vita nelle zone rurali e promuovere la diversificazione delle attività economiche. In tale ottica viene promossa l'integrazione fra il settore agro-forestale, il turismo e l'artigianato, incentivando così la multifunzionalità delle imprese.

ASSE IV Attuazione dell'impostazione LEADER
Il quarto asse da attuazione alle misure previste dal PSR, rispondendo però alle particolari esigenze territoriali dell'area Leader selezionata, che, per la programmazione 2007-2013, corrisponde al comprensorio della Valle di Sole.

Misura 511 Assistenza tecnica
Attraverso le risorse dell´assistenza tecnica si intende rafforzare la capacità amministrativa degli uffici coinvolti nella programmazione dello sviluppo rurale e sostenerla attraverso la promozione di un'adeguata informazione, di un appropriato coordinamento dei partner istituzionali e socio-economici coinvolti nella programmazione.

 

Condividere