News

Tipologia:
Pagina
giovedì 17 maggio 2018, ore 9-13: Biodiversità nella zootecnia alpina. Innovazioni, opportunità e prospettive future. - Sala Conferenze Fondazione Caritro Trento - foto G. Frisanco
08/05/2018

Si svolgerà presso la Sala Conferenze della Fondazione Caritro a Trento, in Via Calepina n. 1.Nella programmazione degli eventi previsti da: "Il Trentino per la BIOdiversità 2018", da non perdere il convegno  "BIODIVERSITÀ NELLA ZOOTECNIA ALPINA - Innovazioni, opportunità e prospettive future".

Fustaie di latifoglie destinate a legna. (immagine tratta dalla pubblicazione PAT Rapporto foreste e fauna 2009)
08/05/2018

La fustaia è costituita in massima prevalenza da conifere.

Vespa galligena e torymus: equilibrio raggiunto. (immagine tratta dalla pubblicazione PAT Terra Trentina n. 2_2011)
08/05/2018

Il Torymus sinensis, parassitoide della vespa galligena  ha ormai stabilizzato la sua presenza e mantiene sotto soglia la vespa galligena.

Tartufo estivo raccolto dai veronesi. (immagine tratta dalla rivista PAT Terra Trentina n. 5_2010)
08/05/2018

Il periodo legale di raccolta, va da luglio a febbraio, per tutte le specie di tartufo che si trovano in Trentino.

Nidi distrutti dalle sfogliatrici meccaniche.(nido merli © foto Andrea Ferrari - PAT)
08/05/2018

A provocare spesso la morte dei preziosi ospiti, utili, perché si nutrono di insetti, più degli insetticidi, sono le macchine agricole.

Potatura lunga su viti a pergola. (immagine tratta dalla rivista Terra Trentina n. 1_2016)
08/05/2018

Il mancato sviluppo delle gemme mediane, può dipendere dalla presenza di acari eriofidi.

Tavolo tecnico per il convegno sul castagno. (© foto n.e.)
08/05/2018

La Fondazione Mach ha presentato una traccia di argomenti scientifici da affrontare. 

Lotta biologica alla vespa galligena. (immagine tratta dalla rivista PAT Terra Trentina n. 1_2015)
08/05/2018

La presenza del fitofago e del suo parassita ha raggiunto uno stato temporaneo di equilibrio.

Miele di acacia in Valsugana. (© foto n.e. PAT)
08/05/2018

La Valsugana è la zona del Trentino più ricca di piante di acacia.

Impianto irriguo senz’acqua. (immagine tratta dalla rivista PAT - Terra Trentina n. 2_2011)
08/05/2018

L’impianto previsto in Val di Gresta, doveva essere messo in funzione già nella stagione 2018.

Pagina

Ultimo aggiornamento: 2014-01-14 20:05


Condividere