C.A.A. - Centri Autorizzati ...

I C.A.A., Centri Autorizzati Assistenza Agricola, hanno formalmente origine con l´art. 3 bis del Decreto legislativo 188/2000 contenente  “Disposizioni correttive e integrative del Decreto legislativo 165/1999, recante la soppressione dell´AIMA e l´istituzione dell´Agenzia per le erogazioni in agricoltura (AGEA), a norma dell´art. 11 della legge n. 59/1997”.  Nell´ambito della nostra Provincia, i C.A.A. sono previsti dall´art. 59 della L.P. 28 marzo 2003, n. 4 .

I C.A.A. sono istituiti nella forma di società di capitali, con un capitale sociale interamente versato di € 51.645,69, a meno che il Codice Civile o un´altra legge speciale prevedano, in casi particolari, un capitale minimo, di maggiore importo.

Possono costituirsi, in società di capitali, le organizzazioni professionali agricole maggiormente rappresentative o le loro associazioni, le associazioni dei produttori e dei lavoratori, le associazioni di liberi professionisti e gli enti di patronato e assistenza professionale che svolgono servizi analoghi, promossi dalle organizzazioni sindacali. Questi soggetti possono inoltrare richiesta di riconoscimento presso la Provincia Autonoma/Regione nell´ambito territoriale della quale ricade la loro sede legale.

Il riconoscimento ha validità sul territorio nazionale per quanto riguarda i rapporti con AGEA.

Per ottenere incarichi dalla Giunta provinciale, i C.A.A. necessitano dell´autorizzazione allo svolgimento dell´attività sulla base della verifica dei requisiti di garanzia e di funzionamento.

 

Allegati

Condividere