Attività formative

 

“La biodiversità di interesse agricolo e alimentare”
Corso di formazione rivolto ai docenti di scuole primarie e secondarie di I e II grado, realizzato in collaborazione con MUSE e patrocinato da IPRASE
Periodo: settembre 2021 - febbraio 2022
Durata: 10 ore di cui 3 teoriche e 7 pratiche in presenza con workshop, confronti e presentazione pubblica dei progetti partecipativi realizzati
Obiettivi formativi:

• valorizzare la biodiversità agraria e alimentare associata alle produzioni agricole e zootecniche di montagna;

• far conoscere alcune specie vegetali spontanee ad uso alimentare, la razza bovina Grigio Alpina, la pecora Fiemmese - Tingola nonché l'interconnessione fra il loro allevamento con criteri tradizionali e agroecologici e la presenza di piante alimurgiche;

• far conoscere il territorio della Val di Fiemme e Fassa e la biodiversità agraria e alimentare in esso presente

Il corso è riconosciuto ai fini della formazione obbligatoria dei docenti.

 

interlineaa
Di seguito i 4 filmati realizzati dall'Ufficio Stampa PAT con la collaborazione degli esperti

 

1. Progetto Bioagrimont – Valorizzazione della razza bovina Rendena – H. Hauffe, Fondazione E. Mach - Filmato a cura dell'Ufficio Stampa - PAT

interlineaa

2. Progetto Bioagrimont -  Domesticazione piante alimentari e officinali di montagna – P. Fusani, CREA - Filmato a cura dell'Ufficio Stampa PAT

interlineaa

3. Progetto Bioagrimont - I prati ricchi di specie - A. Bertolli, Museo Civico di Rovereto - Filmato a cura dell'Ufficio Stampa PAT

interlineaa

4. Progetto Bioagrimont - L'esperienza del Broccolo di Torbole - C. Bonomi (MUSE) G. Planchestainer e M. Briosi - Filmato a cura dell'Ufficio Stampa - PAT

Ultimo aggiornamento: 2021-12-15 21:21


Condividere