Vivaismo frutticolo

Le produzioni vivaistiche frutticole certificate delle aziende della provincia di Trento appartengono quasi interamente alle pomacee e, in particolare, al melo. 
Con la pubblicazione dei decreti ministeriali 24 luglio 2003 e 4 maggio 2006 che riorganizzano e regolano a livello nazionale la certificazione volontaria del materiale di propagazione vegetale delle piante da frutto, è attivo su tutto il territorio nazionale il servizio di certificazione di prunoidee, pomoidee, olivo, agrumi e fragola. La certificazione è un processo in grado di produrre materiale controllato sotto il profilo sanitario e genetico, nel rispetto delle norme tecniche previste dai disciplinari di produzione emanati coi decreti ministeriali 20 novembre 2006.

Le problematiche fitosanitarie innescate negli ultimi anni dalla fitoplasmosi Apple proliferation (Scopazzi del melo) e dalla batteriosi Erwinia amylovora (Colpo di fuoco), per le quali il Trentino è classificato “zona insediamento”, hanno reso obbligatorio lo spostamento dei vivai frutticoli, dei campi di piante madri per marze e portainnesti in zone di regioni limitrofe (Veneto, Emilia Romagna) idonee per produrre materiale vivaistico certificato di pomacee e con passaporto fitosanitario ZP. 
Pertanto, dall´anno 2007, i centri di moltiplicazione e i vivaisti trentini sono sotto controllo dei Servizi Fitosanitari competenti per territorio.

Rimangono in provincia di Trento, presso la Fondazione E. Mach - Istituto Agrario di San Michele a/A, le prime fasi del processo di certificazione vivaistica frutticola quali, la conservazione per la premoltiplicazione e la premoltiplicazione realizzate entrambe in ambiente protetto (Screen-house). Per queste due fasi infatti il suddetto Istituto è riconosciuto dal Comitato Nazionale per la Certificazione come Centro di conservazione per la premoltiplicazione e come Centro di premoltiplicazione per le pomoidee.

Le aziende vivaistiche frutticole della provincia di Trento in attività sono 17 e, per la maggior parte, aderiscono al Consorzio Vivaisti Frutticoli Trentini (CO.VI.F.T.) che cura la gestione dei campi di moltiplicazione, la programmazione dell'assortimento varietale, la distribuzione del materiale vegetale, la stipulazione degli accordi per la propagazione e fa da referente verso gli organismi ufficiali di controllo.

Condividere