La Normativa

La normativa

Le tecniche di produzione animale e vegetale, la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti biologici sono stabilite dai Regolamenti (CE) n. 834/07 e n. 889/08 (e loro successive modificazioni ed integrazioni). In essi sono definiti i metodi di produzione ammessi per i prodotti vegetali e animali e vengono, stabilite le regole per il controllo dei prodotti ottenuti da agricoltura Biologica, l´etichettatura, e l´importazione da Paesi Terzi. Inoltre il regolamento (CE) n. 710/2009  e il regolamento (CE) n.  203/2012  dettano le modalità di applicazione, per quanto riguarda l'acquacoltura e la vinificazione biologica. Definiscono quindi l´impostazione e il funzionamento del Sistema di controllo e degli Organismi certificatori, stabiliscono regole comuni per gli operatori dei diversi paesi della Comunità e riconoscono ufficialmente questo metodo di coltivazione in tutta l´Unione Europea . La Provincia Autonoma di Trento con la Legge Provinciale n. 4/2003 applica le norme comunitarie, prevede alcune misure di sostegno e promuove la diffusione di questo settore. Tutti gli operatori biologici della Provincia di Trento sono iscritti nell´elenco che è pubblico ed è consultabile sul sito Internet della Provincia Autonoma di Trento e presso l'Ufficio per le produzioni biologiche del Servizio Politiche Sviluppo Rurale.

 

NEWS 2020
Reintroduzione del sovescio e del maggese 
A seguito dell'intesa in Conferenza Stato-Regioni, la Ministra Teresa Bellanova ha adottato in data 9 aprile 2020, il decreto n. 3757 in merito alle rotazioni in agricoltura biologica. Il decreto, richiesto da tempo dalle Regioni, modifica il  decreto 18 luglio 2018, n. 6793 introducendo di nuovo il sovescio, per il quale viene stabilito un periodo vegetativo minimo fino ad inizio fioritura o comunque di 90 giorni prima di essere interrata, e il maggese stabilendo un periodo minimo di permanenza di sei mesi

 

 

 

Related subjects

Attachments

Ultimo aggiornamento: 2020-04-20 10:56


Condividere