Esperto apistico

Esperto apistico, foto tratta dalla rivista Terra Trentina dicembre 2014

L'art. 12 della L.P. 2/2008 - "Esperti apistici"  prevede:

- che la Provincia promuova la formazione di esperti nell'allevamento delle api e nella conduzione di apiari, anche attraverso la realizzazione di appositi programmi di formazione;

- che l'Azienda provinciale per i servizi sanitari possa avvalersi di esperti apistici dotati di attestati di qualificazione, ottenuti a seguito di partecipazione ai programmi di formazione di cui sopra o presso gli istituti accreditati, per l'attuazione di piani sanitari di controllo delle malattie delle api.

Con la deliberazione n. 1285 di data 11 agosto 2017 la Giunta provinciale di Trento ha approvato i criteri per il riconoscimento degli esperti apistici e per la costituzione dell'elenco provinciale degli esperti apistici.

1. Quali sono i requisiti richiesti?

- Esperti apistici già formati:

  • frequenza di un corso per esperti apistici o sulle patologie delle api, documentato con attestato di partecipazione;
  • avere svolto nell’ultimo triennio attività di assistenza tecnica nell’ambito dell’azione “assistenza tecnica alle aziende” del programma apistico provinciale o in collaborazione con l’Azienda provinciale per i servizi sanitari;
  • frequentare annualmente almeno 16 ore di aggiornamento in base all’offerta formativa disponibile;
  • frequentare annualmente almeno 12 ore di coordinamento delle attività di assistenza tecnica.

- Nuovi esperti apistici:

  • frequenza di un corso di formazione di almeno 32 ore con esame finale, il corso può essere frequentato anche in un biennio, è obbligatoria la frequenza di almeno l’80% delle ore del corso;
  • avere svolto attività di apicoltura per almeno quattro anni, documentata dalle denunce degli alveari ai sensi della normativa vigente, con almeno 50 alveari posseduti in totale negli ultimi quattro anni;
  • successivamente all’iscrizione nell’elenco provinciale degli esperti apistici è richiesta la frequenza annuale dei corsi di aggiornamento e dell’attività di coordinamento.

2. Come fare per iscriversi all'Elenco provinciale degli esperti apistici?

L'interessato/a compila il modulo predisposto per la domanda, in ogni sua parte, completa con l'apposizione della marca da bollo e lo consegna al Servizio Agricoltura, competente in materia. Il modulo predisposto è scaricabile anche dal sito www.modulistica.provincia.tn.it 

3. Dove, come e quando presentare la domanda?

La domanda può essere presentata:

  • direttamente, presso gli uffici ubicati in Via Trener, 3 al primo piano;
  • a mezzo posta, tramite raccomandata a.r.
  • tramite PEC, posta elettronica certificata all'indirizzo: serv.agricoltura@pec.provincia.tn.it 

La domanda non è soggetta a termini di presentazione.

4. Cosa succede in seguito?

Ottemperato alle formalità previste, il Dirigente del Servizio Agricoltura, competente in materia, istituirà con propria determinazione l'Elenco provinciale degli esperti apistici dove verranno iscritti gli esperti già formati che abbiano presentato regolare domanda.

interlineaa

Per ulteriori informazioni, rivolgersi a:

UFF. TECNICO PER L'AGRICOLTURA DI MONTAGNA

Indirizzo: VIA TRENER, 3 - TRENTO
Telefono: 0461.495780
Fax: 0461.495763
Responsabile: Gianantonio dott. Tonelli

E-mail: serv.agricoltura@provincia.tn.it

Pec: serv.agricoltura@pec.provincia.tn.it 

Allegati

Ultimo aggiornamento: 2017-09-23 07:44


Condividere